La Passerella

La vita di ciascuno è un percorso con tappe spesso similari. A volte, può somigliare ad una passerella traballante, spaventosa, sospesa nel vuoto.

Una autobiografia in cui il narratore si racconta come figlio, mentre si rivolge ai propri figli come padre. Un racconto, ma, al tempo stesso, una lettera aperta, che, con stile essenziale ed asciutto, condensa autocritica e rivelazione di ogni aspetto di sé.

Una rabbia, per tanto tempo inespressa, esplode e spinge ad analizzare un percorso, attraverso la narrazione di fatti ed aneddoti, che mettono in luce i disagi, i moti dell’animo di un figlio; al tempo stesso, una ammissione, mai assolutoria, dei propri limiti, che il narratore, da padre, avverte.

E’ un viaggio nella memoria alla ricerca di significati che si sono smarriti nell’incuranza quotidiana, è una condanna di quell’accettazione passiva della ipocrisia come modello sociale salvifico.
In un crescendo di tensione interiore, l’approdo alla consapevolezza della scelta di un io vivo che fuoriesce dal labirinto preimpostato della vita, naviga controcorrente verso la verità, squarciando il cielo finto, affinché il dolore possa tramutarsi inaspettatamente nel dono più importante, la forza nel percorrere la propria passerella con coraggio e verità.
Un linguaggio serrato, una scrittura tesissima, priva di cedimenti, in cui l’esperienza individuale narrata assurge ad una dimensione universale.

Uno slancio, mai idealistico, direzionato alla realtà nuda che cruda, a volte incomprensibile, altre volte rivelatrice di una Bellezza che restituisce il senso di tutto.
Uno spaccato che attraversa quasi dieci lustri mostrando differenze comportamentali nel rapporto padre e figli, dove nulla è giusto a priori.
In questa corsa all’indietro, si condensa una storia di vita impiegata nella costante ricerca del significato in ogni cosa.

(In corso di pubblicazione casa editrice Bookabook)

https://bookabook.it/libri/la-passerella/

Annunci