Strange days

Non ho piacere di scriverlo, ma in tutta sincerità mi guardo attorno e non posso che pensare che questi sono proprio strani giorni. Decidi di dirlo a voce alta, di scriverlo da questo angolino del web, perché mi sento addosso la responsabilità di farlo. Ragiono per un attimo assieme a chi si prende la briga … Leggi tutto Strange days

Annunci

Guardando la morte

Non sono all'altezza di commentare o esporre critiche elevate verso le considerazioni di quelli che ad oggi sono considerati "pensatori" e "filosofi", ma mi accosto a certe considerazioni con la mia sensibilità personale. E' probabile che io possa rientrare, secondo questi ultimi, nel manipolo di coloro che hanno una visione condizionata del senso della vita … Leggi tutto Guardando la morte

Le roi est nu!

Il y a un concept tellement en vogue de la «bonne pensée» à laquelle il est souhaitable de se joindre afin de se trouver "consciencieusement dans le juste". Parce que dans la culture occidentale, nous sommes réduits, je dis et je souligne «réduit», tout simplement à cela. Le concept de "consciencieusement dans le juste", si … Leggi tutto Le roi est nu!

The king is naked!

There is that strand so much in vogue of the "right thinking" or "good thought" to which it is advisable to join in order to find themselves "conscientiously right". Because in the Western culture we are reduced, I say and I emphasize "reduced", simply to this. The concept of "conscientiously right", if you will, would … Leggi tutto The king is naked!

Il re e’ nudo!

Esiste quel filone tanto in voga del “benpensante” o “buon pensiero” a cui conviene aderire per ritrovarsi “coscienziosamente a posto”. Perché nella cultura occidentale ci si è ridotti, dico e sottolineo “ridotti”, semplicemente a questo. Il concetto di “coscienziosamente a posto”, se permettete, sarebbe un grande ossimoro. Se la coscienza è quel luogo in cui … Leggi tutto Il re e’ nudo!

Fra tarli e sprechi

E’ un mio cruccio, chi mi conosce più da vicino potrebbe testimoniare di come sia un tarlo e persino un’esigenza. Complice di base l’educazione materna volta a farmi lasciare sempre tutto a posto, questa impostazione ha preso piede nell’integralità della mia vita. “Siate pronti con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese” (Luca … Leggi tutto Fra tarli e sprechi

Dal perdono un cambiamento

In una serata da divano e cinema ci siamo imbattuti per caso in un film del 2010, “The way back” di Peter Weir. Una trasposizione di un fatto verosimilmente accaduto durante la seconda guerra mondiale in cui un manipolo di prigionieri politici del regime comunista riesce a scappare da un gulag siberiano, attraversando, per giungere in luoghi … Leggi tutto Dal perdono un cambiamento

Testamento di Padron ‘Ntoni

Ci sono fatti nella vita che buttano giù: non necessariamente perché siano più gravi di altri. Anzi, a volte sono persino di importanza relativa al punto tale che ci chiediamo perché ci lasciano questo effetto addosso. Si avverte, in tali casi, una stanchezza ingiustificata, quantomeno più intensa di quanto dovrebbe incidere. E’ una stanchezza psicologica, … Leggi tutto Testamento di Padron ‘Ntoni

Tra mediazione e Verità

Tengo conto e non dimentico la mia condizione di peccatore. La distanza fra il mio modo di essere, le mie azioni e la Croce possono variare, possono dipendere da me, certamente, e soprattutto dalla Grazia salvifica di Dio. Quella croce, quello è un fatto incontrovertibile. Poteva sembrare un dire presuntuoso se non fosse che è … Leggi tutto Tra mediazione e Verità

Col buon senso di Peppone e Don Camillo

Avrei scritto altro, oggi, però troppi segnali attorno, molti subdoli attacchi. Mi sono ripromesso di non parlare di politica e non lo farò. Di garantire il pluralismo democratico però si. La mia generazione ha attraversato la fase in cui si difendeva la libertà di parola anche nei paesi in cui tale libertà era negata. Sono … Leggi tutto Col buon senso di Peppone e Don Camillo